“I contratti già sottoscritti ai sensi dell’articolo 231-bis del decreto-legge n. 34 del 2020 non devono essere risolti”.

«In caso di sospensione delle attività didattiche in presenza a seguito dell’emergenza epidemiologica, il personale [in questione] assicura le prestazioni con le modalità del lavoro agile.»

COMUNICATO_SULLA_REVOCA_DEI_CONTRATTI_COVID_MARZO_2021