La navigazione di questo sito comporta l'installazione di cookie tecnici ad opera anche di "terze parti". Cliccando su "Accetto" accetti di ricevere Cookie da questo sito.

Libri di testo

libri di testo

I.C. VITULANO CON GLI ALLIEVI DI CAUTANO PROTAGONISTI AL PREMIO NAZIONALE MICHELE MAZZELLA PER UNA DRAMMATURGIA GIOVANE XVI EDIZIONE.

 

 

Un percorso entusiasmante ed intenso consumatosi in pochi mesi di Scuola Viva, il programma triennale finanziato mediante risorse del Fondo Sociale Europeo, con cui la Regione Campania realizza, una serie di interventi volti a potenziare l'offerta formativa del sistema scolastico regionale, innalzarne il livello della qualità e rafforzare la relazione tra scuola, territorio, imprese e cittadini.  Da marzo a giugno l’ensemble spumeggiante delle docenti Roberta Izzo e Maria Teresa Vetrone, sotto l’egida del “veterano” tutor Mirella Caporaso, hanno dato vita al copione dal titolo “Aspettando il tempo che passa” e diretto lo spettacolo dal suo nascere in una aula, fino al palco del Teatro Ghione in Roma lunedì sera, dove l’arrivederci della XVI edizione del premio-concorso per una drammaturgia giovane si è conclusa, attribuendo alla sceneggiatura candidata il terzo posto nazionale. L’interazione e la dedizione profonda con gli attori in erba ha caratterizzato ogni attività e coinvolto le famiglie con i costumi e l’allestimento della “prima”, che ora orgogliose vedono i frutti del provarci e riprovarci assiduamente, mettersi in gioco seriamente. Le premiazioni che hanno portato nella capitale tantissimi ragazzi da ogni parte dello stivale, sono state aperte dal saluto e un appello accorato del presidente Guido Mazzella il quale encomiabilmente incita, investendo proprie risorse, affinché il teatro (oltre al premio) viva nei ragazzi e la loro anima “contaminata” sia veicolo di diffusione, preservazione, evoluzione. Poi scorrono lentamente le motivazioni e con esse l’invito a ritirare l’ambito premio, come gagliardetto di questa seconda annualità. Et voilà tutti sul palco, a testimoniare la gioia e al contempo la fatica di arrivare sin lì. Scroscianti gli applausi all’intera classe di teatro composta da Antonietta Boffa, Antonio Boffa, Simone Boffa, Assunta Calabrese, Salvatore Caporaso, Coppolaro Giuliana, Coppolaro Mario, Giusy De Santis, Fucci Carmen Pia Antonio Gisoldi, Martina Loia,  Elisabetta Possemato, Gabriella Orlacchio, Elia Maria Rapuano, Emanuela Rapuano, Filomena rapuano, Antonio Saccomando,Tedino Filomena. Hanno risposto all’appello romano tutti i protagonisti, accompagnati dai genitori e sostenuti dalle docenti Izzo e Vetrone, dalla tutor Mirella Caporaso, oltre al progettista di Scuola Viva II, Lucietta Cilenti. I complimenti e gli elogi si susseguono e giungono vividi dal dirigente scolastico Luigi Pisaniello, dal sindaco del comune di Cautano, Giuseppe Fuggi, dall’asd Gianluca Gisoldi partner del progetto, oltre che da tutto il corpo docente ed amministrativo dell’Istituto Comprensivo. I ragazzi nelle canzoni del ritorno a casa sembrano suggerire che è tempo di replicare, e andare oltre, come l’arte teatrale sa fare. Grazie a queste nuove leve, che se non in grado di sollevare il mondo, lo allietano.

   
Dislessia Amica

dislessia amica1

Elenco Siti Tematici

siti tematici

Pon-Fesr 2014/2020

pon 2014

Documenti Programmatici

documenti programmatici